Istituto Professionale Odontotecnici

L’odontotecnico è una figura professionale altamente specializzata, che ha il compito di progettare e di realizzare dispositivi medici, quali protesi dentarie ed apparecchi ortodontici, sulla base di radiografie ed impronte dentali fornite dai medici dentisti. L’odontotecnico, di fatto, non può effettuare alcun intervento o manipolare la bocca dei pazienti, come avviene nel caso, invece, degli odontoiatri e degli igienisti dentali.

Tuttavia, si tratta di un vero e proprio professionista, che deve disporre di conoscenze di anatomia dell’apparato boccale, di chimica, di fisica e di biomeccanica. Solitamente, opera in laboratori attrezzati, dove si occupa di:

  • realizzare il calcio in gesso, per riprodurre i modelli di mascella;
  • fabbricare le diverse tipologie di apparecchi ortodontici, utili per correggere malformazioni acquisite o congenite dei denti, della mascella o del palato;
  • costruire i denti artificiali di forma, colore e posizione, il più possibile simile ai denti naturali.

I manufatti su cui si trova a lavorare costantemente sono estremamente ridotti, per cui è richiesta elevata precisione, manualità e dimestichezza nell’impiego delle tecnologie e negli strumenti necessari per costruire e levigare le diverse tipologie di protesi. L’odontotecnico deve modellare i materiali (come cera, resina, leghe nobili, ceramica), avvalendosi di pinze, lime, seghetti  e lenti, al fine di fabbricare protesi e denti.

Nuove Scuole 2.0 consente di conseguire il Diploma di Istruzione Professionale ad indirizzo Odontotecnico e l’Abilitazione all’Esercizio delle Arti Ausiliarie di Odontotecnico, anche in un anno, e senza avere l’obbligo di frequenza (fino al 2015 era possibile conseguire anche la Qualifica triennale  di Operatore Meccanico Odontotecnico). Tuttavia, è bene avere un minimo di esperienza per superare la prova pratica.

Per avere ulteriori informazioni è possibile visitare la pagina dedicata ai requisiti d’ammissione.

Contattaci per un preventivo gratuito o per una consulenza sul tipo di corso più adatto alle tue esigenze!

L’esame di abilitazione all’esercizio della professione di odontotecnico

Come previsto dall’ O.M. n.457 del 15/06/2016, l’Esame di Abilitazione è caratterizzato da:

  • prova scritta, che verte su alcune materie, ovvero Gnatologia, Scienze dei Materiali, Diritto Commerciale, Lingua straniera, Legislazione sociale e pratica commerciale;
  • prova pratica, che ha lo scopo di verificare le capacità tecniche e le competenze operative dei candidati, in relazione alla professione di odontotecnico;
  • colloquio, che ha per oggetto le materie delle altre due prove.

Al termine dell’Esame di Abilitazione a ciascun candidato viene assegnato un punteggio finale complessivo, in centesimi, che non è altro che la somma dei punti attribuiti dalla commissione per le singole prove effettuare, e dei punti relativi al credito scolastico. Tale esame può dirsi superato, solo se il candidato riesce ad ottenere non meno di 25 punti nella prova pratica e, nel complesso, 60 punti su 100.

Principali materie di studio

Il Diploma di Istruzione Professionale ad indirizzo Odontotecnico, nell’arco del quinquennio, prevede lo studio di materie formative di base e di discipline altamente tecnologiche dell’area professionalizzante. L’intento è quello di garantire agli allievi una formazione il più possibile completa, volta ad assicurare la trasmissione di tutte le conoscenze necessarie per esercitare al meglio tale arte ausiliaria sanitaria, che garantisce numerosi sbocchi lavorativi.

Le materie principali che vengono affrontate nel quinquennio sono:

  • Fisica
  • Chimica
  • Rappresentazione e modellazione odontoiatrica
  • Anatomia, Fisiologia, Igiene
  • Scienze dei materiali dentali

Per avere maggiori informazioni in merito alle materie obbligatorie per diventare odontotecnico, è possibile consultare la pagina dedicata.

Competenze acquisite

Una volta terminato il percorso di studi, il diplomato di Istruzione Professionale dell’indirizzo Odontotecnico è in possesso di tutte le competenze necessarie per:

  • predisporre nel laboratorio odontotecnico apparecchi di protesi dentale provvisoria, fissa e mobile, su modelli forniti dai medici dentisti;
  • utilizzare al meglio strumenti di precisione per costruire, levigare e rifinire le protesi;
  • eseguire tutte le lavorazioni del gesso, sviluppando le impronte, e collocare i relativi modelli sui dispositivi di registrazione occlusale;
  • interagire in maniera produttiva con lo specialista odontoiatra;
  • applicare le conoscenze di anatomia dell’apparato boccale, di fisica, di biomeccanica e di chimica per la realizzazione di un manufatto protesico;
  • applicare la normativa del settore con riferimento alle norme di igiene, sicurezza del lavoro e di prevenzione degli infortuni;
  • osservare le norme giuridiche, sanitarie e commerciali, che regolano l’esercizio della professione;
  • applicare correttamente tecniche di ricostruzione, impiegando, in maniera adeguata, leghe e materiali, al fine di rendere il lavoro, non solo funzionale, ma anche duraturo ed apprezzabile dal punto di vista estetico;
  • impostare il piano di lavoro tecnico ed economico, sia per la costruzione di protesi che per la gestione del laboratorio.

Sbocchi professionali e formativi

L’Abilitazione all’esercizio delle Arti Ausiliarie di Odontotecnico consente un buon inserimento nel mondo del lavoro, anche perché le persone, in generale, mostrano sempre maggiore interesse nei confronti della bocca, per tanto sono disposte ad investire per la realizzazione di protesi dentarie, ma soprattutto per gli apparecchi ortodontici. Tuttavia, è bene specificare che, visto che l’odontotecnico ha il compito di progettare e costruire presidi medici che siano in grado di restituire funzionalità ed estetica al cavo orale, tenendo conto delle diverse esigenze dei pazienti, è bene che si sottoponga a costanti aggiornamenti, al fine di realizzare manufatti che siano al passo con le innovazioni tecnologiche e scientifiche. Solo in questo modo, infatti, è possibile apprendere l’esistenza di materiali sempre più sofisticati e moderni, al fine di tutelare la salute del paziente, che è la cosa più importante.

In concreto, l’Esame di Abilitazione garantisce numerosi sbocchi professionali:

  • impiego presso laboratori odontotecnici;
  • possibilità di essere titolari di laboratorio odontotecnico (previo superamento dell’esame di abilitazione all’esercizio della libera professione);
  • attività commerciale come rappresentante di prodotti odontoiatrici/odontotecnici;
  • consulente tecnico-scientifico presso ditte del settore (assiste nella progettazione, costruzione e sviluppo delle tecniche applicative di un prodotto o strumento odontotecnico);
  • insegnante tecnico-pratico negli istituti professionali;
  • assistente di laboratorio negli istituti professionali;

Tuttavia, l’abilitazione conseguita al termine del quinquennio assicura anche numerosi sbocchi formativi:

  • accesso a tutte le facoltà universitarie ed in particolare a quelle dedicate al settore sanitario (medicina, odontoiatria, infermieristica);
  • corsi di laurea triennale (informatore scientifico del farmaco, assistente di poltrona, igienista dentale);
  • corsi avanzati post diploma di indirizzo (ortoprotesista, ortodontista).

Sei interessato ad avere ulteriori informazioni? Visita la pagina dedicata alle domande frequenti.

Contattaci per un preventivo gratuito o per una consulenza sul tipo di corso più adatto alle tue esigenze!

Su questo sito utilizziamo i cookie per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche anonime (cookie statistici) e per mostrare opportunamente servizi/prodotti (cookie di profilazione). Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy